La catena del freddo nei vaccini e nelle medicine

La catena del freddo fornisce un’erogazione di temperatura controllata in prodotti di diversa origine e utilizzo.

Ciò garantisce al consumatore che il prodotto è stato mantenuto alla temperatura appropriata, sia durante il processo di produzione che durante il trasporto.

 

Chiave per la sicurezza alimentare

La catena del freddo è fondamentale per la sicurezza alimentare, poiché controlla la temperatura dei prodotti dalla raccolta o dalla trasformazione fino alla loro destinazione, ossia il consumatore finale.

È anche molto importante per la conservazione, non solo per i prodotti alimentari, ma anche per prodotti speciali come medicinali e vaccini.

I prodotti farmaceutici, quando sottoposti alla catena del freddo, passano attraverso una serie di azioni necessarie per garantire gli obiettivi dei vaccini.

In tutto questo articolo, ci concentreremo sulla catena del freddo per medicinali e vaccini e perché con questi si debba fare più attenzione.

 

Perché questi prodotti speciali hanno bisogno di essere nella catena del freddo?

Esistono numerosi prodotti farmaceutici che necessitano di un controllo della temperatura tra 2 ° C e 8 ° C per la loro conservazione e il trasporto, nonché quando escono dai laboratori e persino durante l’uso.

Inoltre, questi farmaci e vaccini devono essere in confezioni isotermiche refrigerate, per impedire al contrario il congelamento del prodotto.

Nella maggior parte dei vaccini, reagenti per analisi cliniche e preparati biologici è davvero importante che questa catena del freddo non si spezzi perché può causare seri problemi alle persone che usano questi prodotti.

Lo stadio più delicato di questi medicinali e vaccini nella catena del freddo è il trasporto, in particolare, il tempo che trascorre prima e dopo la rimozione dal magazzino.

 

La cadena del frío en vacunas y medicamentos

 

Se questi prodotti trascorrono un breve periodo di tempo al di fuori della catena del freddo, si può arrivare alla riproduzione di microrganismi patogeni, agenti infettivi che potrebbero causare malattie nel paziente.

Attualmente, non è possibile utilizzare oltre il 40% dei vaccini poiché non esistono catene del freddo totalmente affidabili che garantiscono il corretto funzionamento di questi prodotti.

Se la conservazione e il trasporto di questi farmaci e vaccini nella catena del freddo fossero adattati, molte più vite potrebbero essere salvate.

 

Come preservare i prodotti farmaceutici nella catena del freddo?

La conservazione di medicinali e vaccini si ottiene meglio attraverso il ghiaccio tritato o granulare prodotto dalle macchine per il Ghiaccio Granulare grazie all’evaporatore cilindrico verticale e un mandrino ad alta resistenza.

Queste macchine regolano l’umidità del ghiaccio in base alle applicazioni e agli usi del prodotto e in base alle preferenze del consumatore.

Per questo motivo principalmente, il ghiaccio granulare o tritato è perfetto per l’uso in laboratorio poiché raffredda rapidamente campioni biologici, previene il degrado di proteine, acidi nucleici ed enzimi.

 

Salva questo articolo per avere sempre a portata di mano le informazioni relative alla catena del freddo per i medicinali e i vaccini e la sua corretta applicazione.